Festival Internazionale dell’Oralità Popolare

La Rete Italiana di Cultura Popolare organizza ogni anno il Festival Internazionale dell’Oralità Popolare a Torino: scopo del festival è la...

PiemonteLa Rete Italiana di Cultura Popolare organizza ogni anno il Festival Internazionale dell’Oralità Popolare a Torino: scopo del festival è la trasmissione e la promozione della cultura popolare, con particolare riferimento al carattere orale di parte delle tradizioni locali della penisola.

L’edizione 2011 del Festival

Il Festival Internazionale dell’Oralità Popolare, giunto nel 2011 alla sesta edizione, si è svolto dal 23 al 25 settembre: per tre giorni la città di Torino si è animata grazie a spettacoli e iniziative legate al mondo della cultura popolare.
Piazza Carignano ha ospitato il progetto “Piazza della musica”, che ha visto l’esibizione dei partecipanti al bando omonimo indetto dal festival.
Via Cesare Battisti, invece, è stata protagonista del progetto “La strada dei giochi”, un’iniziativa ludico-educativa rivolta ai bambini e alle loro famiglie: trottole, carambole ed altri giochi antichi hanno aperto una finestra sulle modalità di gioco del passato, un mondo di giocattoli tradizionali che rappresentano gli antenati dei tecnologici giochi moderni.
Infine, piazza Carlo Alberto ha ospitato l’iniziativa “Oralità del cibo: il cibo da strada”, in quanto la conoscenza delle culture popolari passa anche dalle tradizioni enogastronomiche: bar e chioschi hanno proposto le tipiche cibarie frugali e bevande, dette appunto “da strada”, che si possono trovare in tutte le regioni d’Italia, dai campani cavatelli con la salsiccia alla birra artigianale di Torino.

Piazza della Musica: luci puntate sull’oralità popolare

Per l’edizione 2011 del festival, è stato indetto un bando per selezionare musicisti, musicanti e cantori a cui è stata data la possibilità di esibirsi durante la manifestazione: i partecipanti al bando sono stati infatti i protagonisti del progetto Piazza della Musica.
I vincitori hanno partecipato al festival in qualità di cantori itineranti e hanno percorso un certo itinerario per giungere infine in piazza Carignano.
Ad ogni musicista è stato messo a disposizione uno spazio per potersi esibire e per poter illustrare ciò che fa e ciò che suona, permettendogli, quindi, di dare visibilità alla propria cultura d’origine.
Il Festival Internazionale dell’Oralità Popolare si è infine chiuso con una grande festa, durante le quale hanno suonato insieme tutti i musicisti vincitori.

Foto: c – FotoliaSimilar Posts:

Tags: